Perché scegliere il vetro in cucina 5 mesi fa

Novità

“Il vetro serve solo per decorare e per le vetrinette”. E se vi dicessi che non è così?

Leggero ma resistente, delicato ma forte, un materiale che ha molte più potenzialità rispetto ai classici legno, marmo o acciaio. È indeformabile, a differenza di tutti i materiali già citati che si gonfiano o deteriorano.

Ma come si può utilizzare in cucina, a parte per le vetrinette?

Inoltre, alleggerisce di molto gli spazi e gli da luminosità e, cosa molto importante, il vetro utilizzato per ricoprire le ante e per il bancone della cucina è vetro di sicurezza. Ciò significa che è spesso, resistente agli urti ed in caso di rottura non finisce in un’infinità di pezzi ma il danno rimane contenuto.

Assieme all’acciaio da un tocco di eleganza e professionalità alla cucina, smorzando l’asetticità che può dare questo materiale.

Tra i vantaggi del vetro all’interno della nostra cucina abbiamo la manutenzione; il vetro temperato usato per questo ambiente resiste bene alle temperature e all’umidità oltre ad essere antimacchia, l’igiene, dato che è facilmente pulibile ed inattaccabile da muffe e batteri.

Può essere anche utilizzato per lo schienale della cucina, proprio grazie alla sua capacità di essere pulito facilmente.

La soluzione migliore rimane quella di una cucina su misura, VDMO offre una vasta scelta di cucine, progettando quella perfetta per voi a prezzi di fabbrica senza intermediari. Scopri di più, fissa un appuntamento attraverso l’apposito modulo di contatto nella sezione “cucine”.

Vendita Diretta Mobili