Il piano di lavoro della cucinna 1 mese fa

Novità

Come si sceglie il piano della cucina ideale per le nostre esigenze?

Il top della cucina dipende dal vostro gusto e sicuramente anche dall’uso che ne farete e dalle vostre abitudini. Scegliere il top cucina va infatti fatto con attenzione.

Sul piano della cucina, infatti, vengono svolte tutte le attività connesse alla preparazione dei cibi: tagliare, appoggiare pentole bollenti o preparare degli impasti.

Il piano di lavoro deve quindi avere due caratteristiche imprescindibili: deve essere funzionale e pratico da una parte, ed esteticamente piacevole dall’altra, quindi adatto allo stile della cucina e anche gradevole al tatto, poiché sarà una superficie che noi sfioreremo costantemente.

Il top, a seconda della collocazione, può prevedere un’alzatina a muro, che può essere un semplice zoccolo batti-straccio o addirittura uno schienale, cioè una copertura fino alla base del pensile, tutto dipende sicuramente dalla collocazione ma anche dalle preferenze estetiche.

Se pensate che ci sia un piano cucina con materiale migliore in assoluto, non è così.

Nessun piano è indistruttibile ed ogni materiale ha pregi e difetti.

Sicuramente a seconda del proprio budget, a seconda dell’utilizzo che faremo del piano cucina e del proprio gusto estetico possiamo scegliere quello giusto, puntando su  top o piani con delle caratteristiche che soddisfano le nostre aspettative.

La soluzione migliore rimane quella di una cucina su misura con top e piano di lavoro personalizzato, VDMO offre una vasta scelta di cucine, progettando quella perfetta per voi a prezzi di fabbrica senza intermediari. Scopri di più, fissa un appuntamento attraverso l’apposito modulo di contatto nella sezione “Cucine”.

VDMO